IL VENTAGLIO SEGRETO di Wayne Wang

05.08.2011

in poltrona >> Mauro Curiotto

Nelle prime pagine del libro Fiore di neve e il ventaglio segreto di Lisa See (ed. Longanesi) a cui si ispira Il ventaglio segreto si legge: «Noi donne vogliamo che la gente ascolti i nostri pensieri, che apprezzi la nostra creatività e che comprenda le nostre emozioni. […] All’apparenza, noi donne contemporanee siamo indipendenti, libere e mobili, ma nel profondo di noi stesse desideriamo ancora ardentemente l’amore, l’amicizia, la felicità, la tranquillità e vogliamo essere ascoltate». Il regista Wayne Wang non coglie appieno l’unicità di un’amicizia al femminile. La storia di due donne unite da una speciale affinità elettiva è declinata come compenetrazione e compartecipazione nei due differenti livelli narrativi: quello del tempo passato, vitale e dolce, e quello del tempo presente, arido e didascalico. Dispiace.

Vale il biglietto: non pervenuto

 

Tags: